CHO® Antonella Ermacora

Laura Conforti

Barbara Costamagna

Cambia-Mente. La trasformazione felice di TERRA MIA

CHO® Antonella Ermacora, Laura Conforti e Barbara Costamagna | Eclectica

Da chi è composto il team Eclectica?

Antonella Ermacorapsicopedagogista specializzata in progettazione e formazione per adulti

Laura Conforti – psicologa, giornalista e coach certificata S.F.E.R.A. 

Barbara Costamagna –  psicoterapeuta, formatrice e Soft Skill Trainer, terapista EMDR. 

Cosa è Terra Mia Onlus?

Una cooperativa di tipo A e B, fondata nel 1987, che impegna 120 persone. Lo scopo dell’organizzazione è promuovere la cultura del benessere e proporre soluzioni dinamiche nell’ambito della prevenzione, della cura e del reinserimento sociale, con particolare attenzione ai bisogni del singolo, della società, dell’ambiente. 

Quali sono le aree su cui la Onlus è attiva?

Minori, genitorialità, adulti in difficoltà, disabilità, dipendenze patologiche, occupazione per soggetti fragili. Offre servizi di promozione della salute per giovani ed adulti attraverso sportelli di ascolto, consulenze specialistiche ed ambulatoriali, attività di prevenzione, formazione, laboratori, assistenza nelle scuole. Opera in assistenza ad adulti in difficoltà, per l’inserimento socio-riabilitativo, lavorativo e domiciliare. Agisce per la gestione di comunità residenziali (cura delle dipendenze, dei disturbi psichici e psicologici in età evolutiva, accoglienza di minori in situazioni di difficoltà sociale e di madri con bambini in situazioni di fragilità sociale). 

Quali progetti segue Terra Mia?

Le attività della Cooperativa di tipo B si esprimono nel progetto “La Bottega dei Mestieri”, che promuove il commercio di prodotti biologici del territorio, con particolare attenzione alle altre realtà sociali, al mangiar sano. Il servizio “SocialEdile” invece si occupa di manutenzione e riparazione delle strutture residenziali della Cooperativa stessa.

L’incontro tra due pionieri: Eclectica e Terra Mia

Le due realtà avevano condotto insieme alcuni progetti di prevenzione. Quando Eclectica ha iniziato a lavorare nell’ambito delle organizzazioni positive (Org+), ha subito pensato di proporre ai principali stakeholder un progetto evolutivo sulle Org+. Terra Mia si è dimostrata subito interessata, facendo da apripista ha deciso di andare oltre l’idea che le imprese sociali o le cooperative che si occupano di servizi alla persona e sociali “non abbiano bisogno” di lavorare sulla propria cultura organizzativa.

L’impegno nel sociale da solo non rappresenta una garanzia anche di impegno per una cultura di benessere organizzativo 

 

Anche chi lavora nel sociale vive la frustrazione di un lavoro poco retribuito, di orari di lavoro pesanti, di uno scarso equilibrio vita-lavoro,  e sperimenta dinamiche relazionali faticose, con un significativo stress lavoro-correlato.

Terra Mia ci è sembrata fin dai primi istanti un terreno fertile per innestare la cultura delle Organizzazioni Positive  

La cooperativa a partire dal 2018 aveva subito un profondo cambiamento, sia dal punto di vista organizzativo interno e sia nei servizi erogati. La trasformazione ha stimolato l’evoluzione, verso una cultura più attenta al benessere.

Il primo miglio. Raccontateci com’è andata!

Per prima cosa abbiamo cercato di analizzare la situazione di partenza, provando a catturare gli obiettivi più urgenti. Ne sono emersi molti.

Era come ci fosse tanta argilla con cui dare forma a un nuovo futuro


I vertici riportavano il bisogno di spazi e ambienti più funzionali e belli, insieme alla necessità di una maggior condivisione sia dei processi decisionali sia delle scelte strategiche. Abbiamo rilevato anche il bisogno di momenti formativi in ottica di crescita e valorizzazione, oltre qualche difficoltà nella valutazione delle performances. Infine, c’era il desiderio di avere momenti per rinforzare le relazioni a livello empatico.

Fatica, senso di inadeguatezza, frustrazione nel non vedere riconosciute le potenzialità e le necessità portavano a rapporti poco sereni.

Abbiamo disegnato un progetto articolato in diverse fasi:

FASE 1. Profonda riflessione sui valori fondanti per stimolare il senso di appartenenza e consapevolezza del proprio ruolo

FASE 2. Analisi degli schemi mentali inefficaci, proponendo modelli nuovi, secondo i quattro pilastri della Scienza della Felicità. 

FASE 3. Lavoro sulla connessione tra benessere e lavoro, stimolando riflessioni attive su come integrare un’ottica positiva all’interno del ruolo, dei compiti e dell’approccio al lavoro.

FASE 4. Coinvolgimento attivo del top management: mappatura azioni, risorse, ostacoli e strategie per la trasformazione in Org+ e alimentare il benessere degli individui.

FASE 5. Workshop per rinforzare le competenze chiave: comunicazione non violenta, feedback efficaci, gestione dello stress, personal energy management,  consapevolezza e valorizzazione i ruoli e competenze dei singoli.

L’ostacolo più difficile da superare?

Abbiamo lavorato nel periodo di pandemia, le restrizioni non ci hanno agevolato, ma abbiamo portato avanti sessioni di formazione interattive e quando possibile in presenza, invitando il gruppo a trovarsi anche fuori del luogo di lavoro per continuare le riflessioni. 

 A ottobre una giornata meravigliosamente felice, passata insieme al Rifugio della felicità in valle Maira. Silenzio, natura e pensieri sull’evoluzione di Terra Mia

Risultati

Dopo un solo anno di “semina” si vedono già i primi risultati. Terra Mia, che veniva da tempi difficili, non solo è ripartita, ma continua il suo cammino verso una nuova direzione orientata al benessere, consapevole che la felicità è un rischio che vale la pena correre per crescere, in tutti i sensi possibili. 

| Siamo grate e riconoscenti a tutte le persone che hanno lavorato con noi! Per l’energia profusa ad ogni passo, per essersi messi in gioco e aver accolto stimoli, provocazioni e inviti al cambiamento. Ci hanno seguito con coraggio e intraprendenza, sono andati oltre gli orizzonti che avevamo loro prospettato |

* La cooperativa ha definito un motto condiviso che sintetizza l’identità in cui riconoscersi: Sistemi di Solidarietà Responsiva

* Incontri annuali della Dirigenza in ambienti esterni, che favoriscano la crescita relazionale. 

* Interventi sugli ambienti di lavoro, per renderli più accoglienti, ampi e confortevoli, valorizzando gli ambienti comuni come “spazi della chiacchiera e dell’incontro informale”. 

* Incontro con tutti i dipendenti in occasione delle festività natalizie, per condividere il percorso di cambiamento pensato per Terra Mia come Org+. In estate il “Positivity Energy”, per tutti, in un luogo che nutre  l’interiorità e favorisce lo scambio e la relazione non solo lavorativa.

 “Cambia-mente” parola coniata per identificare il processo di cambiamento della cooperativa.

* Un team che si occupa in modo continuativo del processo di “cambia-mente” verso l’Org+, formata dalle responsabili della Direzione HR e della Direzione Progettazione-Innovazione-Comunicazione. 

* Bacheca “Cambia-Mente”, dove raccontare e valorizzare le buone pratiche e i traguardi raggiunti, condividere le fatiche per trovare insieme nuove soluzioni. 

* Ridefinizione di ruoli e obiettivi. Una nuova modalità di svolgimento delle riunioni dirigenziali. 

* Yoga all’interno dei locali della Cooperativa, gestito da una delle Responsabili, che ha messo a disposizione di tutti i soci le sue abilità in questa benefica disciplina.

* Progetto Puzzle: implementazione delle life skills proprie dell’organizzazione positiva, con una metodologia a cascata di formazione, sull’applicazione di strumenti volti a prevenire fattori di rischio, sostenendo e promuovendo comportamenti positivi e protettivi con il fine di incrementare competenze e best practices per supportare i percorsi terapeutici, recuperare risorse residue per aumentare il successo di reinserimento sociale e lavorativo di utenti in situazione di fragilità. Il progetto Puzzle prevede di raggiungere un numero minimo di 240 persone alle quali offrire formazioni, attività ed esperienze in ottica positiva.

In futuro vogliamo promuovere la condivisione di altre passioni personali per coinvolgere e promuovere il  ben-essere

Terra Mia ha aperto una porta, varcato la soglia e iniziato il cammino verso la felicità di tutti, per tutti.  Sanno che il viaggio iniziato non sarà facile né breve, ma hanno radici forti, che li aiuteranno a spiccare il volo. 

Cambia- Mente sarà un esempio a cui guardare.

Per approfondire: GUARDA IL VIDEO

Antonella Ermacora

www.eclectica.it